Heroes of the Storm Adesso online

Alla scoperta dei nuovi eroi di HOTS!

Il servizio di VPN gratuito Hola potrebbe nascondere sorprese poco gradite

di

Uno dei più popolari programmi per VPN gratuito, Hola, potrebbe comportarsi come un vero e proprio malware. Il suo fondatore, Ofer Vilenski, ha infatti confermato che la società rivende a terzi, la banda inutilizzata di chi ha installato il servizio.

Hola è comunemente utilizzato, come estensione del browser, per bypassare i blocchi regionali attuati da diversi servizi, come ad esempio Netflix e Hulu. Funziona come un VPN peer-to-peer; chi installa Hola funge da uscita VPN per un altro utente. Ad esempio, se qualcuno dall'Australia vuole guardare un video attraverso un indirizzo statunitense, utilizzera l’IP di un utente degli Stati Uniti, che ha installato l'estensione. In questo modo, la società può garantire una banda maggiore, mantenendo comunque gratuita l'offerta. Ora però, si scopre che l'azienda vende parte della connessione degli utenti attraverso un servizio a pagamento, chiamato Luminati. Questo, funziona essenzialmente come una rete Tor-like: a fronte di una certa spesa, l’acquirente ha a disposizione una connessione totalmente anonima, che sfrutta proprio gli indirizzi IP dei computer su cui Hola è installato. Esiste quindi la reale possibilità che qualcuno utilizzi Luminati per attività illegali indisturbate, per poi lasciare ricadere la colpa sull’IP del utente ignaro che aveva installato il programma VPN. Quindi, a meno che non siate disposti a correre questo rischio, dovreste davvero pensare di disinstallare il servizio. Come voi probabilmente, faranno tanti dei 46 milioni di utenti che Hola ha attualmente. 
FONTE: Techspot
Quanto è interessante?
0