Il taglio di prezzo delle console non aiuta la vendita di software nuovo

di
INFORMAZIONI GIOCO

Secondo quanto dichiarato da Doug Creutz, analista della Cowan and Company, i recenti tagli del costo dell'hardware hanno dato sì uno stimolo nelle vendite rispetto ai primi sei mesi dell'anno, ma non avrebbero apportato alcun beneficio nella vendita del software nuovo. In pratica i videogiocatori degli States (la situazione descritta è riferita al mercato americano) hanno rinnovato o ampliato il parco piattaforme a loro disposizione ed hanno acquistato anche dai due ai quattro giochi, solo che si tratta in maniera predominante di software usato che tra l'altro in America, nei primi sei mesi del 2009, registra un cospicuo + 30%. Creutz lascia supporre che se le cose andranno avanti così sarà necessario immettere nuovo hardware sul mercato con relativi nuovi titoli, affinché ritorni a crescere il mercato del software di "prima mano".