Iwata: bisogna esaltare il valore del 3D senza occhialini

di

Durante l'incontro finanziario che si è svolto oggi a Tokyo, Satoru Iwata, presidente di Nintendo, ha confermato i piani della compagnia per diffondere maggiormente sul mercato il Nintendo 3DS. La strategia post lancio di Nintendo è quella di invogliare la gente a provare almeno una volta il 3D senza l'uso degli occhialini, in modo che comprendano meglio la rivoluzione della autostereoscopia introdotta con la nuova console portatile.

"Prima del lancio di Nintendo 3DS, abbiamo più volte accennato al fatto che non si può comprendere il valore reale delle immagini 3D a meno che non le si vedano con i propri occhi. Inizialmente avevamo previsto che il concetto di "immagini in 3D senza utilizzare occhiali speciali" sarebbe bastato per stuzzicare in una certa misura la curiosità di molti consumatori,  che avrebbero provato il dispositivo e poi giocato con il software pre-installato insieme alle persone intorno a loro. Tuttavia, come risultato di un'analisi della situazione dopo il lancio della console, è diventato chiaro che abbiamo bisogno di fare molto di più per trasmettere questo concetto.
Il valore delle immagini in 3D senza bisogno di occhiali speciali è difficile da comprendere attraverso i media esistenti. Bisogna incentivare maggiormente l'utenza a provare l'esperienza 3D senza occhialini, ma abbiamo capito che non basta che le persone provino il dispositivo: alcuni potrebbero addirittura travisare la cosa, nel caso in cui si guardino le immagini in modo improprio. Per questo consigliamo sempre di regolare l'effetto 3D con l'uso della levetta apposita. Pensiamo che sia molto importante fornire ai giocatori contenuti in cui possono facilmente sperimentare il 3D glass free passivamente, come ad esempio un servizio di distribuzione di video 3D. Nintendo lavorerà su questi aspetti dopo l'aggiornamento hardware previsto a maggio. Non esiste una soluzione semplice per far capire l'appeal delle immagini in 3D senza occhialini, è diffondere così il 3DS."
FONTE: Nintendo Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti