Kevin Levine: Il sesso nei videogiochi è abbastanza ridicolo

di

Kevil Levine, creatore della serie BioShock, in un'intervista a VG247 ha espresso la sua opinione riguardo alle scene di sesso all'interno dei videogiochi. Per Levine è un bene che solo alcune software house abbiano deciso di adottarle nelle loro produzioni. "Non è un problema della mancanza di interattività. E' più il fatto che le persone non comprendano cosa voglia significare. La nudità nei videogame non è una vera nudità: sono pupazzi senza vestiti. E' abbastanza ridicolo."

Ma per Levine non è solo questo il problema: anche la percezione dell'industria videoludica è ancora legata al mondo infantile:
"Molti vedono quest'industria ancora come una fabbrica di giocattoli, invece che un comparto che realizza prodotti interattivi per un pubblico più vasto - anche formato da adulti. Credo che ci sia ancora molto pudore."

FONTE: VG247 Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti