Kinect: Microsoft studia una nuova tecnologia per migliorare i tempi di risposta

di

Un nuovo documento proveniente da Microsoft Research di Cambridge mostra in dettaglio un nuovo sistema per poter migliorare i tempi di risposta di Kinect, il sensore di movimento per Xbox 360. Intitolata "Real-Time Human Pose Recognition in Parts from Single Depth Images", questa nuova ricerca utilizza una serie di routine IA in un processo che coinvolge milioni di analisi di mappe 3D pre-etichettate con parti del corpo umano - come braccia, gambe e torso. Un server costituito da 1.000 core analizza circa un milione di queste immagini ogni giorno, e aggrega i risultati in una serie di alberi processuali. Tutte queste informazioni rendono possibile identificare correttamente le parti del corpo rapidamente, senza disporre di dati identificativi.

Una volta che gli alberi sono costruiti, saranno utilizzati per indovinare probabilisticamente una parte specifica del corpo, da ogni bit di dati ricavato dai pixel 3D catturati da Kinect. Infine, il sistema è in grado di utilizzare questi pixel per assegnare le posizioni delle articolazioni che compongono lo scheletro tridimensionale di un personaggio.
I ricercatori sostengono che la GPU di Xbox 360 è in grado di eseguire questo processo di riconoscimento in meno di 5 ms - con un tasso di oltre 200 immagini al secondo. Inoltre questo sistema, vista la mole di dati esaminata, funzionerà con giocatori di diversa costituzione corporea, senza la necessità di eseguire una particolare calibrazione.
Di seguito un video che mostra il processo appena descritto.
FONTE: Gamasutra