L'ex creative strategist di Infinity Ward fonda lo studio indipendente Robotoki

di

Da alcuni anni a questa parte l'industria videoludica sta subendo profonde trasformazioni: con l'arrivo dei social network, l'aumento di popolarità di tablet e smartphone, ed il diffondersi di nuovi generi e modelli di distribuzione, affiorano sempre più nuove realtà indipendenti, che vedono protagonisti anche figure di spicco e veterani di questo settore dell'intrattenimento. Se Peter Molyneux lascia una big come Microsoft per lavorare ai suoi nuovi progetti con la piccola 22 Cans, anche l'ex-creative strategist di Infinity Ward Robert Bowling si butta a pesce nello sviluppo indie, fondando il suo studio Robotoki.

In un'intervista rilasciata a Game Informer, Bowling parla dei suoi piani con il suo nuovo team: Robotoki vuole focalizzarsi nel creare "prima di tutto nuovi universi, esperienze di gioco", lasciando in secondo piano le meccaniche di gameplay, in modo da realizzare titoli che "trascendano piattaforme e generi, e permettano agli utenti di interagire con il nostri mondi e con i personaggi attraverso media differenti."
Bowling affermando che nei suoi obiettivi c'è l'intenzione di realizzare videogiochi che non siano legati a specifiche meccaniche single-player, co-op, o multiplayer, ma che possano attingere da tutti questi elementi per creare qualcosa di davvero unico.
Robotoki sarà completamente indipendente e auto-finanziata, perchè Bowling vuole costruire "un ambiente dovegli sviluppatori possano mantenere il controllo completo della propria visione creativa, e mantenerla durante il processo di sviluppo dei vari titoli. ".FONTE: Game Informer