Overwatch Oggi alle ore 15:00

Giochiamo in diretta con l'acclamato sparatutto Blizzard!

La serie TV Stranger Things è stata re-immaginata come un gioco in 8-bit

di
La prima stagione di Stranger Things ha ottenuto un grande successo di pubblica e critica. La serie TV è ambientata nei primi anni '80 ed è, in diversi aspetti, ispirata ad alcuni videogiochi e film dell'epoca. Ma come sarebbe Stranger Things se fosse un videogioco creato negli anni '80?

Nota: L'articolo conterrà diversi riferimenti alla prima stagione di Stranger Things. Al fine di evitare spoiler, consigliamo di interrompere qui la lettura.

I videomaker di Cinefix hanno dato la risposta, creando davvero il gioco, il quale assomiglia molto a quelli realizzati in passato per NES, e che incomincia esattamente con la stessa sigla musicale iniziale della serie, realizzata però nella sua versione midi. Quindi, Will viene scelto come protagonista iniziale dell'avventura ma, come i fan sapranno, egli presto svanirà, finendo nel SottoSopra, con i restanti membri del gruppo che subito si metteranno in cerca del loro amico di campagne di D&D. A questo punto, tutti i momenti chiave narrativi della prima stagione si susseguiranno fino ad arrivare al termine dell'avventura, in cui Eleven, la ragazzina dai poteri paranormali, distruggerà lo spaventoso Demogorgone, anche se il suo sacrificio varrà la sua vita (almeno apparentemente). "Eleven ha salvato il party", si legge nelle note di testo. "Ma è scomparsa......", lasciando un sapore agrodolce, così come accaduto nel finale della serie TV.

Il video, che potete visionare in calce alla notizia, è stato diretto da David Dutton, mentre la musica è opera di Henry Dutton.

FONTE: Gamespot
Quanto è interessante?
0