Le 5 peggiori campagne marketing del 2009

di

Il sito web setonstun.com, ha stilato una classifica di quelle che sono state le peggiori 5 campagne marketing del 2009. Di seguito i dettagli:

#5:  Dead Space Extraction
Si è trattato di un ottimo gioco, tuttavia ha avuto una pessima distribuzione. Inoltre sulla copertina viene mostrato in primo piano il personaggio femminile, senza considerare che ella ha solo una piccola parte all'interno del gioco e non è la protagonista assoluta.

#4: Modern Warfare 2
Non c'è dubbio che Infinity Ward ha speso molti soldi per questa campagna di marketing. Essa è stata integrata con un'eccellente campagna via Twitter e il loro risalto all'E3 è stato fenomenale... almeno fino al F.A.G.S. altrimenti detto "Fight Against Grenade Spam". Trattasi di un video poco adatto al contesto

#3: Rogue Warrior

Il gioco era stato presentato come un gioco stealth, combat ops, equiparabile a Ghost Recon o Rainbow 6. E' evidente che Bethsda, gli sviluppatori del gioco, non sapevano neanche loro di cosa si trattasse. Inoltre il gioco si è rivelato anche un grande insuccesso di critica.

#2: Dante's Inferno
I temi trattati dal gioco erano già "pericolosi" di per sa, a questi poi si è aggiunto il marketing della EA che ha scatenato davvero molte polemiche. L'iniziativa più eclatante è stato il contest "Sin to Win/ Grope a Booth Babe", che è il classico esempio di quando si piscia fuori dal vaso.

#1: Evony

Nonostante fosse uno dei cloni peggiori di Civilization, questo browser game ha invaso la rete con messaggi di spam contenenti malware, inoltre gli sviluppatori hanno anche spacciato immagini di altri giochi come appartenenti ad esso!


Videogiochi

Videogiochi