Lizard Squad: due membri del gruppo hacker rischiano fino a 10 anni di carcere

di
Lizard Squad, l'ormai celebre gruppo di hacker diventato famoso nel Natale del 2014 per gli attacchi DDOS ai danni dei server PlayStation Network e Xbox Live, e più recentemente nel 2016 ai danni di Blizzard, torna a far parlare di sé, con due dei suoi membri che sono stati recentemente accusati e che ora rischiano fino a 10 anni di carcere.

I due accusati in questione sono due ragazzi, entrambi di 19 anni: Zachary Buchta e Bradley Jan Willem, provenienti rispettivamente da Fallston, negli USA, e da Leiden, città situata in Olanda. Per il loro reato, ossia cospirazione al fine di danneggiare computer protetti, i due ragazzi dovranno ora rispondere alla Corte federale di Chicago che, secondo le leggi vigenti nell'Illinois, potrebbe decretare nei loro confronti una pena di massimo 10 anni di carcere.

Oltre a questo, sono stati chiusi 4 siti fortemente legati alle attività illecite sopracitate: shenron.lizardsquad.org, lizardsquad.org, stresser.poodlecorp.org, e poodlecorp.org. Per maggiori informazioni, vi rimandiamo al comunicato stampa ufficiale.

FONTE: United States Department of Justice