Michael Pachter: Nintendo non vuole ammettere il fallimento del progetto Wii U

di

Michael Pachter ha usato parole dure nei confronti di Nintendo: intervistato da Game Informer, l'analista ha dichiarato che la casa di Kyoto non vuole ammettere il fallimento del progetto Wii U, ormai sotto gli occhi di tutti gli esperti finanziari.

Nintendo avrebbe bisogno di una nuova piattaforma per poter competere ad armi pari con Xbox One e PlayStation 4, Pachter cita il prezzo elevato tra i motivi che hanno decretato lo scarso successo di Wii U: attualmente Xbox One costa 349 dollari, Nintendo potrebbe creare una nuova macchina e venderla a 249 dollari, ipotesi comunque irrealistica poichè la società è ancora convinta di voler guadagnare dall'hardware anzichè da software e servizi. L'attuale home console giapponese non è mai realmente decollata, nonostante i numeri siano in crescita grazie al successo commerciale riscosso da titoli come Mario Kart 8 e Super Smash Bros, entrambi capaci di trainare le vendite della console.