Microsoft aveva contattato Nintendo e Sony prima di sviluppare Xbox

di
Parlando con i colleghi americani di IGN, il co-creatore di Xbox, Ed Fries, ha svelato alcuni retroscena davvero interessanti relativi ai rapporti che la divisione gaming di Microsoft aveva provato a stringere prima di decidersi di lanciarsi, da sola, nel mondo console.

Lo sviluppatore ha spiegato: "Quando avevamo iniziato a pensare a come avremmo potuto creare Xbox, ci eravamo incontrati con Nintendo, ci eravamo seduti ad un tavolo con Iwata, avevamo mostrato il nostro progetto ed avevamo chiesto se avremmo potuto lavorarci assieme con una partnership. La risposta era stata negativa". Fries ha continuato il discorso spiegando che, stando all'accordo proposto dal colosso di Redmond, Microsoft avrebbe dovuto occuparsi del lato software e dell'infrastruttura di rete, mentre Nintendo avrebbe avuto il compito di progettare l'hardware della console. Dopo essere stati rifiutati dalla casa di Kyoto, i dirigenti americani avevano tentato la fortuna in quel di Tokyo: "Successivamente Bill Gates si era incontrato con il personale di Sony, eveva fatto la stessa proposta ed anche in questo caso la cosa non era andata in porto". Il rifiuto di diventare partner di Microsoft ha portato la compagnia americana a lanciare la propria personalissima macchina, Xbox, entrando di fatto nella storia dell'industria del mondo console.

FONTE: IGN