Microsoft: non abbiamo mai voluto ingannare gli utenti riguardo gli MSP

di

Aaron Greenberg di Microsoft ha rivelato che mai l'azienda ha pensato di "ingannare" i propri utenti riguardo la questione degli MS Points, la valuta utilizzata su Xbox Live. "E ci mancherebbe" - direte voi... 

"Non abbiamo mai confuso le persone inducendoli ad errore", ha spiegato Greenberg. "Vogliamo essere trasparenti sui prezzi ed è una cosa a cui stiamo lavorando"

"Possiamo essere più trasparenti permettendo alla gente di vedere tutto in valute reali? Sicuramente, ma dobbiamo pensare che stiamo offrendo un servizio in tutto il mondo. La cosa bella è che in questo modo non ha senso parlare di JPY o EUR o USD -  200 punti sono 200 Punti ovunque nel mondo."

"C'è più complessità tecnica nel mettere i prezzi locali. Devi farlo per ogni prodotto in ogni paese e quindi si ha a che fare con le fluttuazioni valutarie. Ci sono quindi alcune sfide da superare, tuttavia l'utilizzo delle valute locali adottate per i Games on Demand è stato un gran successo e al momento stiamo guardando a questa direzione"