(Dis)Comfort Zone: Outlast 2 Oggi alle ore 21:00

Nuovo episodio della (dis)Comfort Zone dedicata ad Outlast 2

Nintendo 3DS: la scena homebrew si fa sempre più interessante

di

Durante lo scorso mese di dicembre, diversi hacker hanno riferito di aver fatto considerevoli progressi nell'aggirare i sistemi di sicurezza del Nintendo 3DS. Inizialmente, Yellows8 è riuscito a far girare un piccolo codice personalizzato sul device. Successivamente il coder Xcution ha effettuato alcuni test con un semplice homebrew, ed ora un altro hacker di nome Neimod sostiene di avere il pieno controllo del sistema in modalità kernel con un 3DS non modificato, grazie ad un exploit presente in un gioco retail.
Sebbene questo exploit potrebbe essere facilmente eliminato tramite la pubblicazione di una patch, Neimod sostiene che "ora tutto è possibile" grazie al completo controllo del kernel, anche eludere il region lock della console. L'hacker ha poi aggiunto che che non ha alcun interesse a consentire ad altri utenti di usare l'exploit per permettere l'utilizzo di software pirata.