Nomination Oscar 2017 Oggi alle ore 21:00

Impressioni e commenti sulle nomination agli Oscar!

Nintendo esclude un taglio di prezzo del Wii U per ripristinare il suo "momentum"

di

Il presidente di Nintendo Satoru Iwata ha escluso che in un prossimo futuro la compagnia possa ridurre il prezzo del Nintendo Wii U per risollevare le vendite della home console. Durante la conferenza finanziaria di ieri, Nintendo ha confermato che nell'ultimo trimestre dell'anno le vendite del Wii U sono state deludenti (3 milioni dal lancio fino al 31 Dicembre 2012), e che le previsioni per Marzo 2013 sono scese da 5.5 milioni a 4 milioni di unità vendute.

Parlando agli investitori, Iwata ha affermato che le vendite del Wii U sono state progressivamente positive all'inizio, ad eccezione della scarsa quantità di console sul mercato e dello sbilanciamento di domanda tra il set Deluxe e quello base. Tuttavia, poichè la compagnia non è stata capace di incidere abbastanza nell'interesse del pubblico, Nintendo ha fallito nel mantenere attivo il momentum nella seconda metà dell'anno.
"Non siamo stati in grado di comunicare il valore della console ad un pubblico più vasto. Per dirla in un altro modo, abbiamo venduto il Wii U ai consumatori che pensavamo l'avrebbero comprati per primi, ma le informazioni non sono state trasmesse con successo ai consumatori che venivano dopo questa categoria. Inoltre, a causa di alcuni ritardi sul fronte dello sviluppo, non siamo stati capaci di offrire un supporto continuo di software all'inizio dell'anno. Questo ha ulteriormente complicato il nostro scenario di penetrazione del mercato, per il quale il momento è la chiave del successo."
Nintendo attualmente vende il Wii U in perdita, e Iwata ha escluso che la compagnia possa ridurre il prezzo di vendita in tempi brevi.
"Abbiamo imparato la lezione dal Nintendo 3DS. Tuttavia, la nostra priorità è riuscire a comunicare meglio il valore del prodotto, migliorando la line-up software  per rendere più appetibile il Wii U".