Lancio WiiU

Nintendo: i nostri concorrenti devono reagire a quanto abbiamo fatto con il Wii U

di

Reggie Fils-Aime, presidente di Nintendo of America, ha dichiarato che Microsoft e Sony devono rispondere al Nintendo Wii U focalizzandosi sull'innovazione nel modo di giocare, e non sulla ricerca di processori più veloci e di grafica iper-realistica. In un'intervista rilasciata a CNET, Fils-Aime non è preoccupato del fatto che, con il lancio delle nuove console PlayStation e Xbox, il Wii U possa risultare tecnologicamente obsoleto:
"Alla fine, i nostri concorrenti hanno bisogno di reagire a quello che stiamo facendo sul mercato, e hanno necessità di capire quale sarà la loro innovazione."

"E' probabile che processori più veloci e una grafica migliore non saranno motivi sufficienti per motivare i consumatori all'acquisto. Devono reagire a quanto abbiamo fatto, alla nostra necessità di continuare ad innovare con il Wii U."
Rispondendo alle affermazioni che vedono il Wii U non essere, di fatto una console 'next-gen', Fils-Aime ha continuato:
"Per noi, il lancio di nuovi sistemi significa portare nuove esperienze sul mercato, e lo stiamo facendo con Nintendo Land e con giochi terze parti come ZombiU. Per noi, questo è il momento giusto per lanciare un nuovo hardware. "