Nintendo pensa di adottare il modello di distribuzione free-to-start per i suoi giochi mobile

di

Parlando con gli investitori durante il consueto meeting annuale, Satoru Iwata ha rivelato alcuni dettagli riguardo la strategia che la casa di Kyoto adotterà per diffondere i suoi giochi su smartphone e tablet.

Il modello free-to-play è attualmente il più gettonato in ambito mobile ma Nintendo non lo utilizzerà, poichè questo viene spesso associato dai consumatori a prodotti di scarsa qualità, inoltre una distribuzione di questo tipo potrebbe ripagare l'investimento solamente sulla lunga distanza. Anche la pubblicazione di titoli completi a pagamento è stata esclusa, il modello premium non è molto popolare ultimamente, sono pochi i consumatori che acquistano giochi mobile a prezzo pieno.

Iwata fa sapere che al free-to-play verrà preferito il "free-to-start": in questo modo la società potrà offrire prodotti di alta qualità e i giocatori potranno provare gratuitamente le prime parti del gioco, per continuare invece sarà necessario pagare una certa cifra, così da sbloccare tutte le funzionalità dell'applicazione. Maggiori dettagli sui primi titoli mobile di Nintendo dovrebbero arrivare entro la fine dell'anno.

FONTE: Gamasutra