Overwatch - Orisa Oggi alle ore 17:00

Giochiamo in diretta con il nuovo eroe di Overwatch!

Nintendo pubblica i risultati finanziari dell'anno fiscale 2010: calo del 30% nelle vendite

di

Nintendo ha pubblicato oggi il resoconto finanziario dell'anno fiscale 2010, conclusosi lo scorso 31 marzo 2011. La società, che nell'occasione ha annunciato ufficialmente il successore del Nintendo Wii, ha registrato un calo nelle vendite del 29,3% rispetto all'anno precedente, passando da 1,434,365 a 1,014,345 milioni di yen. L'utile operativo è sceso del 52,0% dal 2009 (da 356,567 a 171,076 milioni di yen). L'utile netto è anch'esso calato del 66,1% (da 228,635 a 77,621 milioni di yen.)

Per l'anno fiscale 2010, la società ha evidenziato il suo impegno per quanto riguarda il 25 ° anniversario di Mario, ricordando alcune promozioni come le versioni speciali di color rosso del DSi LL (XL) e del Nintendo Wii e la pubblicazione di Super Mario All-Stars Collection per la sua home console. Tutte queste edizioni speciali hanno contribuito molto ad aumentare le vendite totali. Tra i software più venduti nel FY Nintendo cita Pokemon Bianco e Nero, Super Mario Galaxy 2, Wii Party e Donkey Kong Country Returns.

Tuttavia le vendite sono diminuite in tutto il mondo: Giappone, Europa, ma soprattutto gli Stati Uniti, il mercato che Nintendo ha indicato come di principale importanza. Il trend negativo ha avuto inizio dopo il Dicembre del 2009, mese che ha registrato vendite record nel territorio statunitense.
Nintendo inoltre cita tra le cause di questa diminuzione delle entrate il calo di prezzo dei DS e la svalutazione dello yen.

Per quanto riguarda i dati di vendita hardware, Nintendo ha piazzato in quest'anno 17,52 milioni di DS, 3,6 milioni di  3DS, e 15,08 milioni di Nintendo Wii. Riguardo il software invece, in tutto il mondo l'azienda ha venduto 120.980.000 titoli per DS, 9,430,000 titoli per 3DS e 171,260,000 per Wii.

Per quanto riguarda l'anno fiscale in corso, che si chiuderà il 31 marzo 2012, Nintendo ha dichiarato che il suo obiettivo è aumentare esponenzialmente la base istallata del Nintendo 3DS. Nel futuro della nuova console c'è infatti il "Nintendo e-Shop", il servizio di download software via digital delivery. Per DS e Wii, la società ha detto che continuerà a supportare i due sistemi con il lancio di nuovi titoli, come ad esempio il nuovo The Legend of Zelda Skywards Sword.

Nintendo ha avuto modo di parlare anche del terremoto che ha colpito il Giappone lo scorso 11 Marzo. La compagnia non ha subito danni diretti che hanno compromesso in modo significativo la produzione di hardware e software. Tuttavia ha precisato che è probabile che il mercato giapponese subirà diversi cambiamenti per quanto riguarda i modelli di consumo individuale o e le condizioni economiche generali

Le previsioni di Nintendo per quest'anno si attestano su vendite che raggiungeranno i 1,100 miliardi di yen, un utile operativo di 175 miliardi di yen e un utile netto o 110 miliardi di yen.
La società prevede di vendere 11 milioni di DS, 16 milioni di 3DS e 13 milioni di Nintendo Wii.