Nintendo: risultati fiscali del secondo trimestre 2013

di

Nintendo ha diffuso i dati di vendita Wii U e 3DS nel secondo trimestre 2013, ovvero nel periodo che va da luglio a settembre. La console casalinga ha venduto circa 300.000 pezzi, con un incremento dell'87% rispetto ai tre mesi precedenti. In totale, da aprile ad oggi sono state vendute 460.000 Wii U, la piattaforma ha raggiunto quota 3,91 milioni di unità distribuite dal lancio, per il prossimo anno fiscale, Nintendo mantiene i suoi obiettivi, le previsioni parlano di 9 milioni di console vendute entro marzo 2014.

Anche le vendite software Wii U sono cresciute, nel secondo trimestre dell'anno sono stati venduti 5,27 milioni di gioco con un incremento del 400% rispetto ai primi tre mesi del 2013. Il merito, secondo la casa di Kyoto, è da attribuirsi in larga parte a titoli come Pikmin 3 e The Legend of Zelda Wind Waker HD. Per quanto riguarda il Nintendo 3DS, le vendite hardware hanno fatto registrare 2.49 milioni di unità nel trimestre appena concluso, con un piccolo calo annuale del 22%, le vendite software invece sono aumentate del 40% rispetto all'anno fiscale 2013, con un totale di 16,37 milioni di titoli venduti. Nintendo ha registrato un guadagno di 6,1 milioni di dollari nel periodo che va da aprile a settembre, sicuramente notevole, considerando che nello stesso periodo del 2012 il colosso nipponico segnava una perdita pari a 285 milioni di dollari. In virtù di questi numeri le previsioni non sono state ritoccate, il guadagno per l'anno in corso dovrebbe toccare i 560 milioni di dollari, grazie a titoli come Pokemon X e Y, Super Mario World e al recente lancio dell'economico Nintendo 2DS. Le scarse vendite del Wii U hanno avuto un impatto negativo sui profitti, ma nella prima prima del prossimo anno sono in arrivo titoli di grande richiamo, per aumentare i guadagni la società punterà anche sui prodotti distribuiti esclusivamente in formato digitale.FONTE: CVG