Origin di EA istallato su 4 milioni di PC. Prossimamente offrirà software da terze parti

di
INFORMAZIONI GIOCO

Electronic Arts sta riponendo sempre più attenzione al mercato digitale, ed una delle chiavi strategiche per ritagliarsi un proprio spazio in questo mercato emergente è riuscire ad accaparrarsi una quota delle vendite digital delivery su Personal Computer. Il mezzo per attuare questa strategia è Origin, il suo store nato a Giugno  dalle ceneri dell'EA Store. Ma lo scopo di Origin non è solo quello di vendere software ma, esattamente some Steam di Valve, punta a costruire una community di giocatori intorno a se, offrendo servizi aggiuntivi come una lista amici, ed altri servizi social. Alla conferenza USB di Londra il CFO di EA Eric Browh ha affermato che prossimamente Origin inizierà a vendere anche software terze parti, oltre alle produzioni interne dell'azienda.

Inoltre la compagna vuole espandere i servizi offerti, che fino ad oggi hanno portato 4 milioni di utenti desktop ad iscriversi sulla piattaforma digitale. Numeri che andranno sicuramente crescendo visto che titoli come Battlefield 3 richiederanno l'utilizzo di Origin per poter giocare in rete. Di certo la crescita di Origin significa maggiori guadagni da parte di EA, che con la vendita diretta dei suoi prodotti elimina le spese relative all'utilizzo di società intermediarie.
FONTE: Gamasutra