Pachter: Il Wii U non è una console "next-gen"

di

In una recente intervista rilasciata a IndustryGamers, l'analista Michael Pachter ha espresso le sue opinioni riguardo il Nintendo Wii U, e su cosa dovrebbe fare Nintendo per garantire un lancio di successo alla sua nuova home console.
Pachter, pur non essendo critico sulla console, non è stato neanche ottimista a riguardo, affermando che l'hardware avrà bisogno di un forte sostegno non solo da parte di Nintendo, che dovrà offrire il dispositivo ad un prezzo competitivo sul mercato, ma anche dalle terze parti.

"Il Wii U è un progetto abbastanza ambizioso. Si tratta di una nuova console, con nuovi controlli e una nuova architettura, ma non è da considerarsi una console di prossima generazione. Gli sviluppatori devono fare i conti con le differenze tra Wii U e le console attuali, per poi capire come sfruttare al meglio i controlli tramite gamepad-tablet."
Pachter ritiene che un prezzo competitivo, titoli Nintendo appetibili al lancio e un forte supporto terze parti saranno necessari per il successo di Wii U, e si è mostrato abbastanza scettico sul fatto che Nintendo riesca a fare tutto questo.
"E' tutto ancora indefinito, ma per quanto ne so, non ci sono esclusive terze parti significative, ma giochi già presenti sul mercato che difficilmente riusciranno a guidare significativamente le vendite hardware. Per avere un lancio di successo la console avrà bisogno di tre cose: un prezzo competitivo, la presenza di titoli Nintendo e titoli terze parti accattivanti al lancio."
Cosa ne pensate dei commenti rilasciati da Michael Pachter?FONTE: IndustryGamers