Per Koji Igarashi sarebbe un grande onore lavorare a un nuovo Metroid

di
INFORMAZIONI GIOCO
Ormai è da molto tempo che i fan attendono un nuovo capitolo della leggendaria saga di Metroid, tuttavia per il momento Nintendo sembra non essere intenzionata a esaudire questo desiderio dei videogiocatori. Il portale Glixel ha dunque chiesto a Koji Igarashi cosa farebbe nel caso fosse contattato dalla grande N per lavorare con l'IP.

Il padre di Castelvania ha risposto che per lui sarebbe un grande onore sviluppare un nuovo Metroid e ha poi spiegato perché, secondo lui, l'azienda giapponese non ha mai cercato di rendere ciò possibile tramite una partnership con Konami: "Nintendo è molto attenta a proteggere le sue IP e ad apportare modifiche ai suoi giochi. Nel periodo in cui ho dimostrato di poter lavorare bene su più progetti, Nintendo è passata a Metroid Prime, riscuotendo successo dopo il passaggio dal 2D al 3D. Dunque avranno pensato di trasformarla definitivamente in una serie in tre dimensioni, e per questo motivo il mio stile non avrebbe potuto soddisfare le loro richieste. Questa è la mia ipotesi".