Phil Spencer: il nostro obbiettivo non è raggiungere PlayStation 4

di
La generazione di console corrente ha dato del filo da torcere ad Xbox One, che, nonostante alcune ottime esclusive, in quanto a vendite è stata surclassata da PlayStation 4. Intervistato da NZ Gamer, Phil Spencer, a capo di Xbox, ha spiegato dove vede la console Microsoft alla fine di questa generazione e cosa ne pensa del gap creatosi con Sony.

"La cosa che più conta per me e per il team, non è raggiungere PlayStation. La gente si chiede se direi lo stesso se ci trovassimo in vantaggio, ma la realtà è che lo penso davvero. Quando abbiamo pianificato il nostro progetto, non era quello l'obbiettivo finale, ma quello di essere la miglior console sia per i giocatori che per gli sviluppatori. Vogliamo che, giocando con Xbox, gli utenti provino la miglior esperienza di gioco possibile, con caratteristiche come le mod, le prestazioni del servizio Xbox Live, il cross play e l'accesso anticipato."

"Per quanto riguarda la fine di questa generazione, vorrei che Xbox venga riconosciuta come un importante brand per il gaming e per i consumatori, dove i giochi possano trarre vantaggio sia dai servizi online che dall'hardware, e che gli sviluppatori vedano la console come la migliore piattaforma per distribuire i loro prodotti e ricavarne profitto."