Playerunknown's Battlegrounds e lo Stream Sniping: è giusto punire con il ban?

di
Playerunknown's Battleground è un gioco che ultimamente sta facendo parlare molto di sé, pur essendo ancora in Early Access su Steam. Innanzitutto, la popolarità che sta riscuotendo è notevole, il titolo ha superato i 6 milioni di copie vendute ed è uno dei più trasmessi su Twitch, arriverà prossimamente anche su Xbox One, ma non solo.

Una delle questioni che, in questi giorni, ha messo nuovamente Playerunknown's Battleground sotto i riflettori è il cosiddetto "Stream Sniping", che è vietato dalle regole del gioco. Lo stream sniping, in poche parole, consiste nello sfruttare trasmissioni in diretta streaming per scoprire le postazioni di altri giocatori o seguirne le mosse, in modo da raggirare la sfida nelle partite multiplayer ed avere informazioni a proprio vantaggio.

Il team di sviluppo del titolo ha espressamente detto che tale pratica non può essere accettata e va contro il regolamento di Playerunknown's Battleground, dunque, di conseguenza, sono stati presi dei provvedimenti per punire i presunti "cheater". Le discussioni sono iniziate quando un giocatore abbastanza conosciuto in rete ("lotoe") ha ricevuto un ban essendo accusato di stream sniping. Purtroppo, è davvero difficile avere le prove di un'accusa del genere, poiché, a meno che un utente non sia attivo in una chat o non stia effettuando da sé uno streaming, risulta impossibile mostrare l'evidenza che stesse guardando realmente la trasmissione in questione, e nel momento indicato.
L'utente "lotoe", però, ha affermato di essere capitato nel bel mezzo di un fuoco incrociato, e di non aver mai seguito Twitch. A sua detta, anche se intorno a lui diversi giocatori stavano approfittando dello stream sniping per colpire ripetutamente degli utenti, non era coinvolto.

Su Reddit, Twitch, Twitter e Discord, le discussioni sono diventate molto animate. C'è chi ritiene giusta la decisione dei community manager, e chi invece li accusa di aver bannato ingiustamente dei giocatori. I manager, però, hanno fermamente giustificato la propria azione con dati alla mano, affermando che, qualora ne venisse dimostrata l'inesattezza, il ban verrà rimosso.

E voi, cosa ne pensate? È giusto applicare il ban per lo stream sniping, o i community manager stanno esagerando?

Playerunknown's Battlegrounds

Playerunknown's Battlegrounds
  • Disponibile per
  • Pc
  • Xbox One
  • Genere: MMOG
  • Sviluppatore: Bluehole
  • Publisher: Bluehole
  • Pegi: 16+
  • Lingua: Tutto in Inglese
  • Sito Ufficiale: Link
  • Costo Digidelivery: 29,99 €
  • Link Download: Link
  • Multiplayer Online: Multiplayer online oltre i 32 Giocatori
  • Mod. Cooperativa: Multiplayer Cooperativa Online

quanto attendi Playerunknown's Battlegrounds?

59%

Nella norma

Aggiungi il tuo hype