PlayStation 3: il custom firmware bricka le console da 60 GB

di

Con la pubblicazione della root key della PlayStation 3, molti hanno pensato che la console Sony fosse ormai un libro aperto, dove poter istallare qualsiasi programma homebrew, violando le norme di sicurezza imposte dalla casa produttrice giapponese. Stando a quanto riportato da Destructoid, la vicenda non sembra però esente da rischi: molti utenti hanno confermato che l'ultima versione del custom firmware rende inutilizzabili le PS3 con hard disk da 60 GB. Un brick del sistema trasforma la console in un bellissimo, quanto inutile soprammobile.

FONTE: Destructoid