PlayStation 4.5: nuovi rumor sembrano confermare l'esistenza della console

di
La scorsa settimana, Kotaku ha riportato alcuni rumor sulla presunta PlayStation 4.5, versione potenziata della console Sony. Oggi questa indiscrezione viene ripresa da Eurogamer.net/Digital Foundry, citando alcune fonti non meglio specificate ma ritenute molto attendibili.

Secondo le fonti in questione, Sony avrebbe già iniziato i lavori su una versione potenziata di PlayStation 4 (nome in codice PlayStation 4K) la quale potrebbe contare su una maggior potenza di CPU e GPU. L'obiettivo potrebbe essere quello di riuscire a supportare giochi e contenuti video in 4K e fornire una maggior potenza di calcolo per PlayStation VR. Al momento la situazione non è chiara ma sembra che esistano già dei prototipi di questa piattaforma, Digital Foundry ha formulato possibili ipotesi sulla natura della misteriosa PS4.5:

La prima ipotesi parla di una possibile uscita prevista per la fine del 2017, la piattaforma sarà basata su architettura AMD Polaris, cosa che garantirebbe una potenza almeno due volte maggiore rispetto al modello attuale, almeno per quanto riguarda la GPU. Questa nuova versione della console dovrebbe integrare anche il supporto all'HDMI 2.0 per garantire la visualizzazione di contenuti in 4K. Digital Foundry ipotizza un prezzo di 399 dollari per questa console, la quale potrebbe affiancarsi a una versione Slim dell'attuale PS4.

La seconda opzione invece potrebbe essere quella di lanciare di una nuova PlayStation 4 capace di visualizzare contenuti in 4K (Blu-Ray e video in streaming) senza però migliorie di alcun tipo per quanto riguarda la risoluzione dei giochi, che potrebbero certamente girare meglio ma senza alcuna possibilità di essere riprodotti in 4K. Infine, una terza ipotesi prevede una piattaforma in grado di effettuare con facilità l'upscaling grafico dei titoli attuali e futuri, opzione che non complicherebbe troppo la vita degli sviluppatori e al tempo stesso permetterebbe di ottenere giochi esteticamente e visivamente più curati.

Niente di assolutamente certo quindi, difficile però eventualmente attendersi una presentazione imminente di questa piattaforma, ricordiamo in ogni caso che si tratta solamente di speculazioni non confermate.