(Dis)Comfort Zone: Outlast 2 Oggi alle ore 21:00

Primo episodio della dis)Comfort Zone dedicata ad Outlast 2!

PlayStation 4, Wii U e Xbox One: consumi elevati rispetto alla passata generazione

di

Le modalità standby di PlayStation 4 e Xbox One, insieme alle loro capacità video, sono le principali responsabili del vasto incremento nel consumo di energia rispetto alle piattaforme di scorsa generazione. Lo conferma una nuova relazione pubblicata da Natural Resources Defense Council, cui dati sono stati diffusi dal portale Polygon.

NRDC è un gruppo internazionale di difesa dell'ambiente non-profit e lo scorso mese ha svolto diversi test con le console di questa generazione: PlayStation 4, Wii U e Xbox One. La relazione, chiamata "The Latest-Generation Video Game Consoles: How Much Energy Do They Waste When Your're Not Playing", fa il punto sul consumo di energia dei tre sistemi in modalità standby, che si rivela essere decisamente più elevato rispetto PlayStation 3, Wii e Xbox 360
Per rendere meglio l'idea, il gruppo spiega che se le nuove console riuscissero a replicare le 110 milioni di unità vendute nella scorsa generazione negli Stati Uniti dal 2005 al 2013, l'energia complessiva utilizzata sarebbe abbastanza per alimentare Houston, la quarta città più grande del paese. Le piattaforme graverebbero sulle bollette degli americani per il 40 percento del totale (circa un miliardo), per una spesa complessiva annuale di 400 milioni di dollari. 
Stando ai test condotti da NRDC, in modalità standby PlayStation 4 consuma 8.5 watt (3 watt se viene disabilitata la ricarica tramite USB), Wii U appena 0.4, mentre Xbox One è quella più esosa con ben 15.7 (principalmente dovuti alla presenza di Kinect, attivo per l'uso dei comandi vocali). PlayStation 4 consuma però di più in fase di gioco (137 watt contro i 112 di Xbox One) e riproduzione di video in streaming (89 contro 74).