Pokèmon GO: Trucchi e consigli per diventare capo palestra

di
La competizione è il sale della vita e Pokèmon GO non fa eccezione. Uno degli aspetti più divertenti del gioco è provare a conquistare le palestre, quello più divertente è riuscirci! Come? Ve lo spieghiamo noi...

Come in ogni gioco basato sui pokémon, l’attività di ogni allenatore – esplorazione del mondo di gioco, cattura dei mostriciattoli e conseguente allevamento – è rivolta ad un unico e grandissimo scopo: battere ogni capo palestra che si metta tra lui e il suo obiettivo di diventare il più forte in circolazione. Anche in quest’aspetto, pur non essendo un capitolo della saga “canonica” per le console Nintendo, Pokémon GO non fa eccezione, anzi enfatizza ulteriormente il concetto dandoci fin da subito (o quasi) la possibilità di diventare noi stessi capo palestra presso una delle tante palestre sparse per i centri abitati.

Il primo punto da chiarire è che dovremo avere un allenatore almeno di livello 5 prima di lanciarvi all’assalto di una palestra, vuota od occupata che sia. Inoltre, dovremo considerare il livello della palestra su cui ci stiamo lanciando. Il livello di una palestra indica quanti pokémon possono essere contenuti al suo interno in quel preciso istante. Possiamo consultare questo parametro, vedendo anche il nome dell’allenatore capo palestra e del suo (o dei suoi) pokémon, semplicemente facendo tap sull’icona della palestra. Il gioco permette anche di dare un’occhiata ai PL (punti lotta) di ciascun pokémon contenuto nella palestra, un dato che dovremo tenere ben in mente prima di decidere se sferrare o meno il nostro attacco.

Gli ultimi preparativi che dovranno precedere il lancio del guanto di sfida sono uno studio accorto dei PL e dei tipi dei propri pokémon in relazione a quelli del capo palestra, dal momento che dovremo essere non solo forti ma anche efficaci quando sferreremo la nostra offensiva. A quel punto, consigliamo un rapido controllo di pozioni, che nel corso dello scontro possono farci guadagnare tempo e recuperare punti salute.

Partita la sfida col capopalestra di turno, scatterà un mini-gioco in cui dovremo attaccare il pokémon schierato a difesa della palestra. Dal momento che i tipi hanno una grande influenza sui danni, è proprio in questi momenti che la scelta dei pokémon che abbiamo catturato e voluto nella nostra squadra quando abbiamo attaccato la palestra acquisisce un peso notevole. Se in squadra abbiamo un pokémon capace di mandare in crisi con uno specifico attacco il mostriciattolo del capo palestra, infatti, il parametro dei PL (punti lotta) lascia il tempo che trova: potremo ritrovarci vincitori anche con uno dai PL nettamente inferiori rispetto al pokémon del capo palestra. A differenza dei giochi Pokémon classici, Pokémon GO abbandona la componente randomica e consente sempre di sapere quali pokémon il capo palestra potrà schierare e le loro caratteristiche: una differenza da sfruttare con intelligenza e prontezza di riflessi in fase di preparazione dello scontro.

Alla fine del match, teniamo bene in mente che avremo bisogno di usare revitalizzante e pozioni per rimettere in sesto la nostra squadra, qualunque sia stato il risultato conseguito sul campo di battaglia.

Ora che siamo diventati capo palestra, dobbiamo ricordare che, tenendo questa carica, avremo diritto ad un bonus per ogni ventuno ore del nostro “mandato”. In questo lasso di tempo, infatti, il gioco ci elargirà preziose Pokémonete, con cui acquistare oggetti extra e upgrade all’interno dello shop ufficiale. L’altro modo per poter spendere nello shop è mettere mano al portafogli e investire denaro reale, perciò datevi da fare con quelle palestre!

Ricordate inoltre che, con los tesso procedimento, sarà possibile potenziare le palestre occupate da un giocatore del vostro team (Rosso, Blu o Giallo). L'unica differenza sarà che, invece che assaltare la palestra con una squadra di sei pokémon, dovremo farlo con un singolo mostriciattolo. Insomma, più alto sarà il livello della palestra che vorremo potenziare, maggiore sarà il numero di pokemon che dovremo sconfiggere consecutivamente, maggiore quindi la difficoltà. Riuscendo a sconfiggere i pokémon di una palestra in possesso della nostra squadra, potremo aumentare il prestigio, fino a sbloccare un nuovo slot che ci permetterà di collocare uno dei nostri pokémon. Anche in questa maniera avremo diritto al bonus (10 monete e 500 polvere di stelle per ogni palestra presidiata), e per gli avversari sarà più difficile abbattere la palestra del nostro Team.
Un consiglio se trovate palestre nemiche difficili da battere: attaccatele in gruppo. Se più giocatori faranno partire il combattimento nello stesso istante, sull'arena saranno presenti più pokémon, e anche i Dragonite di oltre 2500 PL cadranno senza fatica.

Se i nostri trucchi e consigli per diventare capo palestra vi sono tornati utili, non dimenticate di dare un’occhiata alle tantissime guide di Pokémon GO che abbiamo pubblicato negli ultimi giorni. Pokémon GO è un gioco pensato per evolversi di giorno in giorno e noi siamo soltanto all’inizio!

Pokemon GO
Aggiungi in Collezione

Pokemon GO

    Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
    Date di Pubblicazione
  • iPhone : 15/07/2016
  • iPad : 15/07/2016
  • Mobile Gaming : 15/07/2016
  • Genere: Gioco di Ruolo
  • Sviluppatore: Niantic Labs
  • Publisher: The Pokemon Company
  • Lingua: Tutto in Italiano
  • Sito Ufficiale: Link
  • Costo Digidelivery: 0,00 €

che voto dai a Pokemon GO?

5.7

media su 85 voti

Inserisci il tuo voto