Resident Evil: The Darkside Chronicles promuove l'occulto? Capcom risponde

di

Capcom ha risposto ad alcune accuse ricevute da alcuni esponenti della chiesa cattolica, riguardante il fatto che Resident Evil: The Darkside Chronicles potrebbe promuovere i riti occulti e satanici. Rilasciato in Europa questa settimana, il gioco  per Nintendo Wii è uno sparatutto on-rail che principalmente ripercorre la storia di Resident Evil 2 e Resident Evil Code: Veronica. Tre leader religiosi anglosassoni hanno criticato il gioco per chiari incoraggiamenti nel promuovere l'occulto sui bambini.

"Se ci addentriamo in questa area, ci esponiamo a queste influenze negative, mettendoci seriamente a rischio" ha detto il Revendo John Goddard. "Voglio considerare con estremo orrore qualsiasi incoraggiamento per i bambini ad essere coinvolti in questi comportamenti."

Capcom, a queste critiche ha prontamente risposto:

"Queste critiche sono solo sterili allarmismi e isteria religiosa. non si può scaricare il male della società sui videogiochi. E' assurdo" ha dettoLeo Tan di Capcom. "Molti giochi (e film) come Resident Evil, mostrano personaggi combattere il male, non supportarlo. Sfortunatamente la chiesa mostra uno scarso interesse all'industria videoludica e troppo spesso è troppo affrettata nello spargere acqua santa e a chiudere i videogiocatori in stereotipi.  I videogiochi sono intrattenimento e come i film horror, hanno un loro  pubblico di destinazione. Resident Evil: The Darkside Chronicles, ha un rating di 18+. I genitori dei bambini dovrebbero  seguire queste indicazioni ed usare un po' di senso comune.

Resident Evil: The Darkside Chronicles
Aggiungi in Collezione

Resident Evil: The Darkside Chronicles

    Disponibile per
  • Wii
    Date di Pubblicazione
  • Wii : 27/11/2009
  • Genere: FPS - Sparatutto in Prima Persona
  • Sviluppatore: Capcom
  • Publisher: Non Disponibile
  • Pegi: 18+
  • Lingua: Non Disponibile
  • Sito Ufficiale: Link
  • +

che voto dai a Resident Evil: The Darkside Chronicles?

7.2

media su 120 voti

Inserisci il tuo voto