Rifiutato in Australia l'introduzione del 18+ per i videogame

di
INFORMAZIONI GIOCO

Alla luce del recente ban, e relative polemiche, di Left for Dead 2 in Australia, è in questo periodo in fase di valutazione l'introduzione della categoria 18+ per i videogame poiché per ora il limite d'età massimo consentito per giocare titoli violenti sul suolo australiano è di quindici anni. L'avvocato generale dell'Australia del sud, Michael Atkinson, è decisamente contrario all'introduzione di questo limite d'età più alto, il quale a detta del legale "comprometterebbe i bambini e gli adulti vulnerabili australiani", poiché Atkinson sostiene che giocare a un videogioco violento comporta una maggior interattività rispetto, ad esempio, a guardare un film violento, incitando quindi in maniera più sensibile a comportamenti violenti. Maggiori dettagli su news.com.au.

Videogame Charts

Videogame Charts