Nomination Oscar 2017 Adesso online

Impressioni e commenti sulle nomination agli Oscar!

Rumor: EA Partners prossima alla chiusura

di

Numerose voci di corridoio, raccolte nelle ultime ore da GameInformer, sembrerebbero preannunciare l'imminente chiusura di EA Partners, ramo di Electronic Arts che offriva servizi di consulenza, marketing e publishing a studi indipendenti che, negli anni, ha permesso la pubblicazione di titoli e serie come Crysis, Alice: Madness Returns e il discusso Kingdoms of Amalur: Reckoning.


Fondato nel 1997 da Tom Frisina, co-fondatore degli studi Accolade e Three-Sixty, EA Partners ha fornito negli ultimi 16 anni servizi di consulenza, publishing e distribuzione di titoli sviluppati da studi third-party, ovvero esterni all'azienda.

Tra i migliori titoli pubblicati sotto l'etichetta EA Partners ricordiamo le serie Crysis, Left 4 Dead Rock Band e Shank, oltre a titoli unici come Brütal Legend di Double Fine, Bulletstorm di Epic Games, i DeathSpank supervisionati da Ron Gilbert, Shadows of the Damned di Grasshopper Manufacture, Alice: Madness Returns di Spicy Horse e The Secret World di Funcom.

A parte alcune eccezioni come Crysis, Left 4 Dead e Rock Band, però, molti dei titoli pubblicati da questa label non si sono rivelati grandi successi commerciali, quando non dei veri e propri fiasco come la prima versione di APB: All Points Bulletin e Hellgate: London (successivamente chiusi e rilanciati come titoli Free-to-Play).
Il caso Kingdoms of Amalur, inoltre, ha rappresentato probabilmente il fallimento più grosso del modello di co-publishing proposto da Electronic Arts, finanziando con una cifra ancora sconosciuta uno studio gestito in maniera del tutto amatoriale e fallimentare.

Nel caso venisse confermata la chiusura, probabilmente in occasione della prossima conferenza con gli investitori per l'Anno Fiscale 2013 di Electronic Arts, fissata per il prossimo 7 Maggio, la compagnia perderà un'infrastruttura importante per gli sviluppatori indipendenti i cui titoli, pur non brillando dal punto di vista economico, hanno dato un contributo importante alla varietà e all'originalità del settore videoludico negli ultimi lustri.FONTE: GameInformer