Secondo Tim Sweeney di Epic console e mobile non sono in conflitto

di

Durante il suo intervento alla Develop Conference, Tim Sweeney, fondatore di Epic Games, si è soffermato un attimo sull'arrivo delle console di nuova generazione. In un contesto di un discorso sull'evoluzione dell'industria videoludica, ha espresso il parere che il mercato del mobile gaming, che molti vedono come il futuro, è in realtà una corrente parallela a quello dei giochi per console e PC.

Spesso infatti si pensa che i videogiochi, a causa anche dei costi di sviluppo giganteschi, si stiano spostando verso i tablet e gli smartphone dove trovano, a volte, enorme successo di pubblico a fronte di investimenti molto più contenuti.Tanti sono arrivati ad ipotizzare, addirittura, che questa ottava generazione di console sarà l'ultima.

Sweeney fa il paragone fra cinema e YouTube. Il fatto che esista il sito per i video in streaming non significa che la gente abbia perso la voglia o il desiderio di mettersi sul divano per guardare un bel kolossal. Allo stesso modo, secondo lui, ci saranno sempre i giocatori desiderosi di giocare con i titoli ad altissimo budget (e impatto) delle console. Di fatto il mercato del mobile gaming non sottrae giocatori a quelle console, ma attira nuove persone che prima non giocavano.