Secondo un ex sviluppatore di Rare, Nintendo era invidiosa delle capacità tecniche dello studio

di
INFORMAZIONI GIOCO

Nel corso di un'intervista al portale RetroGamer, Phil Tossel, ex sviluppatore di Rare, ha affermato che Nintendo era decisamente invidiosa delle capacità tecniche e di progettazione artistica della loro compagnia, o almeno prima di farla diventare a tutti gli effetti una Software House Second Party. Tossel, infatti, ha rivelato di aver sentito una voce secondo cui Shigeru Miyamoto avrebbe riscritto da zero tutte le texture di un capitolo di Zelda dopo aver visto il lavoro svolto da Rare con Banjo-Kazooie. Non a caso, infatti, il celebre Game Designer visitava spesso gli studi della compagnia, mostrando interesse per tutti i loro progetti.