Sega ristruttura i suoi studi occidentali e licenzia 73 impiegati

di
INFORMAZIONI GIOCO

Mike Hayes, presidente di Sega occidente, ha rivelato che la compagnia andrà verso un processo di ristrutturazione, che ha come risultato la perdita di 73 posti di lavoro tra le sedi di Europee e del Nord America. Parlando con IndustryGamers, Hayes ha rivelato i nuovi piani aziendali, che vedono il polo Americano di San Francisco dedicarsi ai prodotti digitali, mentre la sede europea di Londra lavorare ai prodotti tradizionali.

"Abbiamo pianificato il nuovo progetto per l'azienda nei 6 mesi passati, guardando al futuro del mercato e pensando agli investimenti necessari. Non è una sorpresa costatare la crescita del mercato digitale, così abbiamo deciso di investire su quella specifica area, e più precisamente, abbiamo dovuto fare una selezione del nostro gruppo lavorativo per focalizzarci meglio sull'obiettivo.

Tradizionalmente, Sega America e Sega Europa hanno sempre corso strade parallele nel creare titoli sia tradizionali che digitali. Quello che abbiamo deciso e rendere San Francisco il polo del nostro lavoro per il mercato digitale, e rendere Londra il polo dei giochi venduti tradizionalmente nei negozi.

Mi preme sottolineare che la riorganizzazione è prettamente amministrativa, perché è chiaro che vogliamo raggiungere ottimi risultati sia nel campo digitale che tradizionale. e per fare questo la nuova organizzazione ci renderà più efficienti in termini di costi, ma in maniera più importante sarà utile per avere una via da seguire per il futuro del nostro mercato."