Destiny 2: Cala La Notte Oggi alle ore 21:00

Affrontiamo il Cala la Notte di Destiny 2!

Shigeru Miyamoto parla di sè e dei futuri progetti per Nintendo 3DS e Project Cafe

di

Più noto per la creazione di Donkey Kong e Super Mario Bros, Shigeru Miyamoto è un acclamato games designer e general manager di Nintendo. Attualmente sta lavorando ai nuovi titoli per 3DS e Project Cafe che secondo i piani della grande N dovrebbe uscire nel periodo estivo. In una interessante intervista rilasciata la sito inglese The Guardian, Miyamoto ha avuto modo di parlare di sé e di quello che vorrebbe vedere nei giochi di prossima uscita. Ve ne riportiamo alcuni estratti.

Domanda: Chi ha avuto più influenza nella tua crescita professionale?
Miyamoto: Dal punto di vista di design, Gunpei Yokoi [ideatore del GameBoy, ndr]

D: Se potessi lavorare in Nintendo con qualsiasi altra persona del settore, con chi vorresti farlo?
M: Preferisco crescere e lavorare insieme alla squadra Nintendo piuttosto che prendere qualche elemento esterno. Sarebbe una gioia per me portare al successo qualche collega della mia squadra.

D: Hai appena finito di lavorare su The Legend of Zelda: Ocarina of Time per 3DS (in uscita a Giugno). Perchè hai scelto proprio questo gioco per un aggiornamento in tre dimensioni?
M: Abbiamo pensato che il mondo di Hyrule sarebbe stato davvero fantastico da esplorare in 3D trasmettendo forti emozioni ai giocatori.

D: Quali modifiche sono state apportate nella nuova versione?
M: Il touchscreen permette agli utenti di collocare gli oggetti esattamente dove vogliono ed è di estrema utilità durante la consultazione della mappa. Inoltre, utilizzando il sensore giroscopico integrato è possibile mirare e fare fuoco in maniera molto intuitiva e divertente.

D: Ci sono progetti per adattare altri vecchi giochi Nintendo per la console 3DS?
M: Non proprio. Vorremmo creare titoli nuovi e sviluppare quelli. Ad esempio, stiamo lavorando a Super Mario in 3D, ma non è proprio un remake della versione Wii. The Legend of Zelda: Link to the Past potrebbe essere un candidato. Io penso che sarebbe bello vedere quel mondo con un effetto 3D.

D: Ci sono un sacco di voci intorno alla nuova console Nintendo. È una grande sfida per la società cercare di proporre qualcosa di davvero innovativo rispetto ai concorrenti?
M: Credo che quando si parla di concorrenza il termine di paragone sia capire cosa è stato già fatto e provare ad andare oltre, a batterlo. Ma Nintendo piuttosto che guardare gli avversari si concentra sull'unicità delle sue idee e innovazioni. Fornire nuovi mezzi di intrattenimento è l'unica cosa importante.

D: Come vedi il tuo futuro in Nintendo?
M: Beh, non sto ancora pensando alla pensione! Forse in futuro mi concentrerò su un numero minore di titoli.

D: Quando lascerai Nintendo, come vorresti essere ricordato?
M: Come colui che guardava le cose con un punto di vista differente dagli altri.