Sony: bilanci negativi a causa del terremoto in Giappone e del PSN-Gate

di

Due eventi, avvenuti tra Marzo e Maggio 2011, hanno segnato in maniera negativa il bilancio finanziario del gruppo Sony: il terremoto e lo tsunami che hanno colpito il Giappone e i problemi di sicurezza del PlayStation Network. Oggi la compagnia ha pubblicato un comunicato, nel quale si stima che l'attacco informato alla sua piattaforma online avrà un costo di 170 milioni di dollari.

La società è stata costretta a sospendere tutti i servizi del PSN per 25 giorni, dopo che alcuni hacker hanno compromesso la sicurezza di oltre 77 milioni di account utente.
"Sulla base delle informazioni attualmente disponibili, i costi attuali associati all'accesso non autorizzato del PSN sono di circa 14 miliardi di yen, nell'anno fiscale che terminerà il 31 marzo 2012", la dichiarato oggi la società.
Inoltre, Sony si aspetta una perdita netta per l'intero anno fiscale 2011 di 3,1 miliardi di dollari, rispetto alle stime di Febbraio 2011, quando Sony prevedeva di registrare profitti per circa ¥ 70 miliardi di Yen.
Nonostante questi dati negativi, Sony ha confermato che nell'anno fiscale 2012 l'azienda tornerà a generare profitti.
FONTE: Sony
Sony: bilanci negativi a causa del terremoto in Giappone e del PSN-Gate