Sony ha accesso ai provider dell'hacker GeoHot

di

Secondo quanto deciso da un magistrato federale degli Stati Uniti, Joseph Spero, Sony ha ottenuto il permesso di scavare nel web provider del noto hacker George "GeoHot" Hotz così da poter ottenere informazioni riguardo gli utenti californiani che, dal gennaio 2009, hanno scaricato i file di hackeraggio messi a disposizione della comunità internet. File log, indirizzi IP, informazioni degli account e registrazioni: ogni dato disponibile sarà utilizzato dalla compagnia quale prova per intentare causa contro GeoHot nello stato della California. Sony, infatti, sta tentando di dimostrare che molti download sono stati effettuati da questo stato, così da poter restare sotto la giurisdizione delle leggi californiane durante la causa, giurisdizione che è più congeniale alla compagnia rispetto ad altre.