Sony: il settore gaming sfugge ai tagli di personale

di

E' noto che le notevoli difficoltà finanziarie in cui versa Sony hanno costretto il gigante nipponico ad una rimodulazione interna con un conseguente taglio di organico: è necessario diminuire il personale totale del 6%, vale a dire qualcosa come 10.000 posti di lavoro.

Come il nuovo CEO Kaz Hirai ha comunicato agli azionisti, a subire questi effetti oltremodo negativi saranno in particolare tre branche della compagnia: il marketing, il settore chimico, e la produzione di TV. La divisione dedicata al gaming, pertanto, sarà in qualche modo graziata e non subirà tagli con la stessa urgenza e pesantezza, e diventando anzi uno dei tre principali ambiti in cui si concentreranno gli sforzi di Sony per il prossimo futuro, insieme con il digital imaging e la telefonia cellulare.