Sony: riviste al ribasso le proiezioni di vendita di PS Vita e PSP

di

Gli aggiornamenti trimestrali sugli andamenti societari vedono qualche ritocco al ribasso anche in casa Sony Computer Entertainment. Se all'inizio dell'anno fiscale il colosso nipponico aveva messo in conto di immettere sul mercato un totale di 16 milioni di console portatili, suddivise tra 10 milioni di PlayStation Vita e i restanti 6 in PlayStation Portable, successivamente la cifra venne abbassata a 12 milioni in totale, senza stavolta però specificare le proporzioni tra le due handheld. La storia si ripete, poiché quest'oggi le proiezioni di vendita delle due console sono state nuovamente riviste, stavolta a 10 milioni di unità combinate, ancora una volta senza però scendere più nello specifico riguardo al quantum. Resta invece fisso l'obiettivo di 16 milioni di console casalinghe vendute, tra PlayStation 3 e PlayStation 2, entro la fine del Marzo prossimo. I report vedono una generale flessione dei guadagni, del 15.8% rispetto allo scorso anno, dovuta alle vendite di PSP e PS3 più basse del previsto e allo sfavorevole cambio tra yen e euro/dollaro.