Square Enix non ha intenzione di dare in licenza il suo prossimo motore grafico Luminous Studio

di

Il portale Famitsu.com ha pubblicato un'intervista a Yoichi Wada dedicata al nuovo motore grafico di Square Enix, il Luminous Studio. Famitsu ha iniziato la discussione con Wada chiedendo quale sia la filosofia alla base dello sviluppo dell'engine.
"Una software house deve deve offrire ai suoi sviluppatori un ambiente di sviluppo" Wada ha risposto, "proprio come Da Vinci aveva allestito il suo laboratorio. Quando si considera un motore di gioco, ci sono due approcci da poter avere - costruire un motore adatto a qualsiasi gioco, o realizzare uno specifico per ogni singolo titolo. Luminous Studio si pone a metà tra questi due approcci."

I motori di questa generazione di Square Enix includono il Crystal Engine, che è utilizzato per realizzare il nuovo Tomb Raider, ed il Glacier 2 di IO Interactive, realizzato per Hitman Absolution. Sebbene questi engine non siano limitati ad un solo gioco in particolare, sono motori grafici molto specializzati. Il Crystal Engine è più appropriato per i titoli di avventura e giochi d'azione. Il Glacier 2 è migliore per gli shooter con un alto grado di libertà.
Per lo studio di Tokyo di Square Enix, che sviluppa giochi come Final Fantasy e Kingdom Hearts, non ci sono motori appropriati, ed è per questo che i team di sviluppo creano e rimodellano i loro engine ogni volta. Così Square Enix ha deciso di realizzare il Luminous Studio, un motore adattabile a diversi generi, ma che riesca a soddisfare le caratteristiche dei team giapponesi della compagnia. Il loro obiettivo è riuscire a coprire RPG e action RPG che offrano un livello di dettaglio maggiore grazie alle Direct X 11.
La demo che Square ha mostrato ieri è intitolata "Agni's Philosophy Final Fantasy Realtime Tech Demo." "Perchè è stato inserito il nome di Final Fantasy nel titolo?" domanda il portale. Wada ha risposto che Square voleva mostrare come il Luminous Studio sia un motore in grado di realizzare titoli appartenenti alla serie RPG.
Wada ha inoltre rivelato che nei piani della compagnia non c'è l'intenzione di dare in licenza il nuovo motore, e che questo non sarà utilizzato per realizzare solo giochi di Final Fantasy, ma anche titoli con elementi più action.
Square Enix ha infatti intenzione di espandere il suo mercato con nuove IP.
Al momento non ci sono giochi che stiano sfruttando il Luminous Studio, ma Wada spera di poter vedere un uso interno dell'engine entro la fine dell'anno, o all'inizio del 2013.