Square Enix pensa al crowdfunding per finanziare le localizzazioni dei suoi giochi

di

Il CEO di Square Enix Europe, Phil Rogers, ha recentemente discusso con Game Informer a proposito dei tanti titoli della software house che non vedono mai la luce al di fuori del Giappone.

"Parliamo spesso del tema delle localizzazioni. Siamo grati di avere questo enorme gruppo di appassionati e lavoriamo sempre con i team situati a Tokyo per ricordare loro i feedback di tutti i nostri fan. Tuttavia non è facile aggiungere la localizzazione quando il processo di sviluppo è ormai terminato. Fortunatamente il metodo di lavorazione sta cambiando mentre noi pensiamo ad un livello più internazionale; i metodi di localizzazione stanno migliorando e si inizia a sviluppare ad un livello più globale."

Parlando dell'utilizzo del crowdfunding, Rogers ha dichiarato che potrebbe essere un modo molto naturale per raccogliere i fondi necessari a tradurre i progetti più di nicchia: "È un'idea fantastica e mi piacerebbe lavorarci perchè il mio obiettivo è quello di soddisfare gli appassionati. I nostri fan sono molto razionali; sanno che localizzare un gioco è un progetto costoso e lungo. L'uso del crowdfunding ci permetterebbe di misurare l'interesse del pubblico e capire quante risorse investire."

FONTE: Gamespot Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti