Svensson: tra cinque anni nei negozi di videogiochi si venderanno codici invece che dischi

di

Da qui a cinque anni, nei negozi di videogiochi non troveremo più confezioni con dischi, ma codici venduti insieme a modellini, peluches ed altri oggetti da collezione. E' l'opinione di Christian Svensson, il senior vice presidente del strategic business development di Capcom.
"I rivenditori avranno un loro ruolo nell'industria anche in futuro, Ma da qui a cinque anni, il rapporto tra retail e publisher cambierà. Il ruolo dei rivenditori non sarà più quello di offrire acquisti pianificati, ma acquisti impulsivi. Il primo tipo di acquisto avverrà prevalentemente online, grazie alla comodità di comprare in rete. In futuro, non avremo più dischi nelle confezioni, ma token venduti insieme a qualche oggetto collezionabile, come statue, o peluche, qualcosa di tangibile che non può essere ottenuto attraverso la rete."

FONTE: Gamasutra