Ubisoft: i consumatori sono sempre meno ostili verso i DLC a pagamento

di

Chris Early (vicepresidente del settore digitale di Ubisoft) è stato recentemente intervistato da GamesIndustry e in questa occasione ha parlato di DLC e contenuti aggiuntivi a pagamento: inizialmente alcuni consumatori si sono rivelati ostili verso questa pratica e la potenza della rete ha amplificato le critiche negative, in ogni caso il publisher francese non ha mai vissuto la situazione come un problema.

Oggi i giocatori sembrano aver accettato la presenza di espansioni e DLC che vengono considerati un ottimo modo per arricchire l'esperienza di gioco e garantire un'ottima longevità ai prodotti acquistati. Chris Early specifica infine che per invogliare il pubblico ad investire il proroio denaro nei contenuti extra anzichè in nuovi titoli è necessario lavorare duramente: non si tratta di rimuovere materiale dal gioco completo per rivenderlo poi in seguito a caro prezzo.FONTE: PCGamer.com