(Dis)Comfort Zone: Outlast 2 Oggi alle ore 21:00

Primo episodio della dis)Comfort Zone dedicata ad Outlast 2!

Ubisoft: i progetti low budget possono essere sviluppati anche senza l'approvazione dei dirigenti

di

Intervistato dal Guardian, il CEO di Ubisoft ha rivelato che gli studi interni della società possono creare titoli a basso budget senza l'approvazione dei dirigenti ed è esattamente quello che è successo nel caso di Grow Home.

Di seguito un breve estratto dall'intervista:

"Grow Home è nato quasi per caso, il managing director del gioco venne da me e mi fece vedere un prototipo del gioco. Lo sviluppo era completo al 60% e decisi di dare la massima libertà creativa al team, metodo di lavoro che poi è stato esteso a tutti gli studi interni di Ubisoft. Se un progetto costa milioni di dollari deve necessariamente essere tenuto sotto stretta sorveglianza ma quando si parla di 200/300.000 dollari i team possono gestirsi in maniera del tutto autonoma senza chiedere l'approvazione dei dirigenti."

La strategia di Ubisoft sembra funzionare, negli ultimi anni il publisher francese ha pubblicato titoli low budget di altissima qualità come Child of Light, Valiant Hearts e lo stesso Grow Home.