Resident Evil 7 Biohazard Oggi alle ore 21:30

Horror Night in compagnia del nuovo survival horror Capcom

Ubisoft vuole ridurre i tempi di sviluppo dei giochi per migliorare le fasi di testing

di

Ubisoft intende cambiare le cose per il futuro e dedicare del tempo maggiore alle fasi di testing e di ripulitura del codice durante lo sviluppo di un gioco. Lo ha detto il CEO della compagnia, Yves Guillemot, nel corso di un'intervista rilasciata all'ultimo numero della rivista britannica MCV.

Ubisoft è stata spesso criticata in passato per non aver dedicato abbastanza tempo ai test e alla correzione dei bug prima di rilasciare un gioco sul mercato. Assassin's Creed 3, ad esempio, è stato tra i casi più evidenti. "Quello che notiamo sempre di più è che abbiamo bisogno di più tempo per ripulire il codice rispetto quanto facciamo oggi", ha ammesso l'esecutivo dell'azienda. "Abbiamo modificato Watch Dogs fino all'ultimo momento, cambiando alcune cose proprio alla fine. Di conseguenza abbiamo deciso di terminare prima lo sviluppo del gioco così da poter testare molte più cose e cambiare un certo numero di parametri".
Per velocizzare i tempi di sviluppo, il publisher intende però riutilizzare alcuni asset per i titoli futuri. "Andando avanti dovremo riutilizzare più cose. [...] È indubbiamente una direzione da prendere per ottimizzare l'investimento". FONTE: Videogamer.com