Ultima Forever ambientato 21 anni dopo Ultima IV

di

Il lead designer di Ultima Forever, Kate Flack, ha riferito a Joystiq che il gioco non è ancora definitivamente pronto e alcuni dettagli potrebbero cambiare da qui alla fine. Ecco perchè EA è stata avara di dettagli fino ad ora. Contrariamente alle ultime notizie, il gioco non sarà un remake diretto di Ultima IV, ma sarà ambientato 21 anni dopo gli eventi del classico RPG:"Ci troviamo di fronte ad eventi che sono accaduti prima di Ultima 5, 6, 7, 8. Lord British non c'è più, mentre sul trono troviamo Lady British e questa volta ci sarà bisogno di più Avatar e più persone per risolvere i problemi del regno".

Previsti multiplayer e lato social quindi, che Bioware sembra aver inserito all'interno del gioco basandoli sulle interazioni, in modo che il percorso del giocatore potrebbe essere influenzato in base al rapporto con gli altri membri del gruppo. Bioware ancora non ha rilasciato particolari precisi sulla modalità cross-platform tra PC e iPad, ma gli utenti Apple potranno usare la tastiera on-screen dell'iPad per chattare con gli amici e tutti i controlli funzioneranno con il semplice tocco della nuova interfaccia grafica del menu. Altre aggiunte prevedono un registro per le quest e una mappa, ma Flack non vorrebbe discostarsi troppo dallo spirito dell'originale:"Abbiamo appositamente cercato e rivisto tutti i manuali originali e tutti i vecchi documenti di progettazione di Ultima IV, comprese le interviste rilasciate all'epoca, per cercare di ricreare il tutto allo stesso modo. Abbiamo trascorso molto tempo a chiederci a cosa puntava Origin, la casa produttrice di videogiochi che pubblicò Ultima IV nel 1985, e quale potrebbe essere la giusta corrispondenza ai nostri giorni".
FONTE: VG247
Quanto è interessante?
0