Un'agenzia governativa giapponese indaga sul surriscaldamento della Ps Vita

di

Alcuni utenti giapponesi hanno segnalato casi di Ps Vita che, sottoposti a ricarica, hanno mostrato un livello di surriscaldamento talmente alto da danneggiarle. Nonostante la situazione sia poco chiara, Sony si è affrettata a sottolineare che non ci sono stati casi gravi di infortuni a persone, visto che se qualche console avesse preso fuoco o fosse esplosa la voce sarebbe subito girata. Sony ha riconosciuto 23 casi di Ps Vita danneggiate in Giappone e 8 in altri paesi, sottoponendoli allo "Japanese National Institute of Technology and Evaluation for assessment".

Un rappresentante dell'azienda giapponese avrebbe riferito al quotidiano Yomiuri che il difetto non evidenzia nessun difetto di fabbricazione, ma viene a galla nel momento in cui i possessori della console lasciano cadere del liquido sul caricabatterie. Naturalmente ciò fa decadere la garanzia, quindi l'utente è costretto a pagare le spese di riparazione da sè. L'unico accorgimento per questi poveri utenti giapponesi sembra quello di lasciare la propria tazza da te lontano dalla console, oppure verificare il grado di umidità del caricatore nel momento in cui lo si inserisce nella presa di corrente.FONTE: VG247