Un dipendente di Sony ha creato un Dualshock 4 personalizzato per un utente disabile

di
Dopo tre generazioni in cui i controller PlayStation non sono stati soggetti a grossi cambiamenti estetici, la scelta di cambiare le carte in tavola con il Dualshock 4 ha causato diversi disagi a Peter Byrne, un appassionato di videogiochi che a causa della propria condizione fisica si è trovato quasi costretto ad appendere il pad al chiodo.

La paralisi celebrale dell'utente, infatti, non gli permette di gestire al meglio i movimenti della mano sinistra che, una volta impugnato il controller di PS4, finisce per urtare continuamente il touch pad e, conseguentemente, mettere il gioco in pausa. Senza sapere bene cosa fare Byrne ha provato a rivolgersi al servizio assistenza PlayStation e, dopo essere stato dirottato verso un'altra divisione del colosso giapponese, è entrato in contatto con Ajmal Alex Nawabi, un dipendente della compagnia che ha deciso di aiutare personalmente il giocatore in difficoltà. I due si sono scambiati molte mail (anche una foto della mano del ragazzo) e dopo diverse ore di lavoro e tre pad sacrificati, Nawabi è finalmente riuscito a creare un controller con il touch pad disconnesso e comandi aggiuntivi posizionati sul retro. Byrne può quindi tornare alla sua passione mentre Nawabi, ancora voglioso di aiutare, aspetta di ricevere feedback sulla sua creazione per mettersi al lavoro su un controller di scorta migliorato.

FONTE: COG
Un dipendente di Sony ha creato un Dualshock 4 personalizzato per un utente disabile