Valve ancora all'attacco di Sony

di

Dopo Tom Leopard che ha dato dei "feticisti tecnologici" ai dirigenti Sony adesso è Doug Lombardi a metterci la sua.

 

 

"Negli anni scorsi abbiamo fatto alcuni esperimenti su PlayStation. Half-Life 2 è stato sviluppato da un team esterno per PlayStation 2  e così è stato per la versione PlayStation 3 di The Orange Box. Non siamo riusciti a garantire lo stesso tipo di esperienza che abbiamo offerto ai possessori di PC e Xbox 360.Abbiamo curato le versioni PC e Xbox 360 di The Orange Box e hanno una media su Metacritic di 96. La versione PlayStation 3 non si avvicina per niente a quegli standard. Chi ha acquistato la versione PlayStation 3 di The Orange Box ha avuto la sensazione di avere fra le mani un figliastro del gioco, mentre i possessori di PC e Xbox 360 hanno avuto la versione migliore. Finché non metteremo su un team di sviluppo per PlayStation 3, ampliando lo staff o concentrando alcune delle nostre risorse sulla console Sony, non supporteremo questa piattaforma".

Queste le parole di Doug Lombardi di Valve ai microfoni dei colleghi di ComputerAndVideogames.com in occasione di un evento promozionale londinese  per Left for Dead 2. Insomma pare proprio che i rapporti tra Valve e Sony non migliorino per niente.