Valve: il suo prototipo di visore VR è più avanzato di quello di Oculus Rift

di

Uno sviluppatore del team Iridium Studios (conosciuto con il nickname Feep) ha pubblicato su NeoGAF le sue impressioni dopo una prova approfondita del visore VR di Valve. Il dispositivo testato è un prototipo, eppure la tecnologia alla base del device è molto avanti rispetto al dev kit di Oculus Rift. Valve utilizza questo sistema internamente, inoltre la società collabora attivamente con altri produttori di visori per la realtà aumentata, in modo da aumentare l'integrazione con hardware e software. Il lavoro di Valve sarebbe impressionante, la risoluzione ad esempio viene definitiva "vicina ai 1080p", inoltre pare che i tecnici siano riusciti ad eliminare quasi del tutto il fastidioso effetto scia, ancora presente invece nel rivale Oculus Rift.

Le specifiche del dev kit parlano di una frequenza di refresh fissata a 95 Hz, con numerosi filtri attivi per migliorare la luminosità e ridurre al minimo lo sfarfallio. La latenza sarebbe pari a circa 25 ms, praticamente un valore impercettibile, secondo il misterioso insider. Gli sviluppatori inoltre avrebbero in parte risolto il problema del senso di nausea avvertito da alcuni tester, usando dei codici QR che forniscono al visore informazioni importanti riguardo la sua posizione nello spazio visivo, ma questa soluzione non è ancora perfetta. Il visore di Valve non disponibile di tecnologia wireless, quasi certamente per ridurre al minimo la latenza. Attualmente sarebbero disponibili 15 tech demo per testare le funzionalità relative al tracciamento dei movimenti. Attualmente l'azienda di Gabe Newell non ha intenzione di commercializzare questo prodotto, che verrà usato solo interamente a scopo di ricerca.
FONTE: NeoGAF Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti