(Dis)Comfort Zone: Outlast 2 Oggi alle ore 21:00

Nuovo episodio della (dis)Comfort Zone dedicata ad Outlast 2

Valve sperimenta con gli input biometrici e l'eye tracking

di

Valve sta sperimentando diversi nuovi input e feedback biometrici, come il sudore e il movimento degli occhi dei giocatori. Lo psicologo sperimentale Mark Ambinder ha spiegato gli esperimenti condotti da Valve durante un'intervento alla NeuroGaming Conference & Expo la scorsa settimana.
La compagnia ha condotto una serie di esperimenti di biofeedback basati sul sudore dei giocatori, sul livello di calma e sull'eye tracking. Uno dei risultati è una versione di Portal 2 in cui ci si può muovere attraverso il movimento dei nostri occhi, che risultano molto più rapidi delle nostre mani. Le informazioni ricavate dai livelli di sudore e di calma dei giocatori ha permesso di ricavare informazioni utili per settare il tempo di completamento di un obiettivo in Left 4 Dead.
Non si tratta della prima volta che Valve "gioca" con i controller biometrici, ma al momento il tutto è limitato ad una fase strettamente sperimentale.